Recessione, disuguaglianze economiche, tassazione grandi patrimoni

Recessione nel 2012, consumi in calo. La ricchezza delle famiglie italiane è di circa 8.600 miliardi di €, dei quali 4.800 € sono immobili. Il 10% delle famiglie più ricche possiede circa il 46% di questa ricchezza, mentre il 50% di quelle meno abbienti ne detiene il 10%. L’indice Gini (0=uguaglianza massima; 1=disuguaglianza massima) sulla ricchezza totale è di 0,62, mentre sui redditi da lavoro è di 0,35. Si comprende come la disuguaglianza non dipenda prevalentemente da questi ultimi. I consumi calano per tante cause, le più recenti delle quali sono l’aumento dei carburanti e la tassazione generalizzata sugli immobili. Se si tassassero i grandi patrimoni del 10% delle famiglie che detengono il 46% della ricchezza, si potrebbero liberare risorse da destinare ai consumi e agli investimenti (da canalizzare attraverso una borsa seria). Il governo ha scelto un’altra strada. C’è spazio per un programma alternativo del centrosinistra.

2 pensieri su “Recessione, disuguaglianze economiche, tassazione grandi patrimoni

  1. Il dato del lavoro non è attendibile perchè non tiene conto dell’evasione ma mi sta bene il discorso sulla proprietà delle case e negozi.

  2. 30 mila contribuenti onesti che dichiarano sopra 300 mila euro anno contro 600 mila italiani con reddito oltre 500 mila euro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...