La struttura amministrativa comunale non funziona – Aggiornamento 1/06 Piano di Recupero – Pug

Aggiornamento di oggi, 1/06, su  Piano di Recupero e Pug: vedi commento n. 4

Mancanza di idee, di comunicazione tra le funzioni, perdita di fondi pubblici.               Sui parcheggi non sarebbe complicato pensare a un sistema distribuito per utilizzare i pochi posti disponibili per ogni area: la somma dei piccoli numeri porta a cifre più consistenti. Si introduca dovunque la sosta oraria per evitare la permanenza delle auto sulla pubblica via durante il giorno e si invoglino i cittadini a utilizzare box e rimesse.                                                                                                                           Le varie funzioni del Comune dialoghino tra loro. C’è un’interrogazione di Tommaso Argentiero che evidenzia il doppio incarico per l’accastamento del Centro Anziani: uno assegnato da  parte dei Lavori pubblici per 6.240 € e un altro più recente della Pianificazione Territoriale per 15.000 €. Ricordiamo, per inciso, il doppio incarico per il Pug e il Piano di Recupero.                                                                                       Capita spesso che si perdano finanziamenti pubblici: uno già consolidato da 962.000 € per Casa Mea, un altro probabile nel settore delle infrastrutture agricole. Sempre T. Argentiero interroga sull’assenza di proposte per il Bando Regionale FEASR 07-13 mis. 125, prossimo alla scadenza.   I dettagli circa le interrogazioni su Tribuna Libera

4 pensieri su “La struttura amministrativa comunale non funziona – Aggiornamento 1/06 Piano di Recupero – Pug

  1. I Piani Urbanistici sono regolati dalla legge regionale n. 20 del 27 luglio 2001. I piani di recupero dei centri storici sono previsti dalla vecchia legge, non abrogata, n. 457 del 1978.
    Il Pug deve seguire il suo iter e comprendere tutti i progetti esecutivi, che vengono dopo l’adozione del Pug e dei quali può far parte il piano di recupero. Mi pare che a Ceglie il Pug sia allo stadio di Vas-Documento di Scoping.
    La redazione del Pug fu affidata con la convenzione del 24 novembre del 2011, mentre quella del piano di recupero con la determina del 27 gennaio 2012.
    Questi sono i fatti. Ognuno ne tragga le sue conclusioni.

  2. Per togliere qualunque dubbio sulla necessità che si completi prima la procedura del Pug e poi si apra il capitolo del Piano di Recupero del Centro Storico (nell’ambito dei piani esecutivi PUE), riporto quanto segue:

    SCHEMA DI DOCUMENTO REGIONALE DI ASSETTO GENERALE (DRAG)
    CRITERI PER LA FORMAZIONE E LA LOCALIZZAZIONE DEI PIANI URBANISTICI ESECUTIVI (PUE)
    (Legge Regionale 27 luglio 2001, n. 20, art. 4, comma 3, lett. b e art. 5, comma 10 bis)

    TIPOLOGIE DI PIANI URBANISTICI ESECUTIVI, DAI PIANI TRADIZIONALI AI
    PROGRAMMI INTEGRATI DI RIGENERAZIONE

    I Piani Urbanistici Esecutivi pertanto possono essere:
    o strumenti urbanistici esecutivi consolidati nella tradizione urbanistica ordinaria:
    • Piani Particolareggiati di Esecuzione, così come disciplinati dalla L. 1150/42 e ss.
    mm. e ii.;
    • Piani di Lottizzazione convenzionata, ai sensi della L. 765/67 e ss. mm. e ii.;
    • Piani per gli Insediamenti Produttivi, ai sensi della L. 865/71;
    • Piani di Recupero, così come definiti dalla L. 457/78;
    • Piani per l’Edilizia Economica e Popolare, ai sensi della L. 167/62;

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...