* * * * Belvedere Monterrone * * * *

Passabile il nome, fuori dal contesto lo stemma per l’immagine che rappresenta e per i materiali.                                                                                                                    Nel Belvedere del Centro Medievale sarebbe stato più adeguato lo stemma storico del tardo-medioevo, quello del quattrocento con le tre torri, adottato da Alfonso d’Aragona.  Anche la Minerva Galeata, presente su una moneta messapica e apposta in Piazza Plebiscito sui pali dell’illuminazione e sulla facciata del vecchio carcere, sarebbe stata adatta per ricordare le origini della nostra cittadina, magari denominando quella piazzetta Belvedere Kailìnon.                                                           Il marmo appare fuori luogo di per sé, per tipologia e colore. Meglio sarebbe stata la pietra di Trani opportunamente lavorata.                                                                  Questo stemma avrebbe potuto avere una giusta collocazione in una piazzetta rinascimentale.                                                                                                 Se il recupero del centro-storico parte con queste realizzazioni non ci siamo.

             15 giugno  – a richiesta, pubblico lo stemma del nostro Comune nel dopoguerra, ma ribadisco che per il Belvedere sarebbero stati più idonei le tre torri o la Minerva Galeata.